Passione

Un parametro non misurabile ma non meno importante sarà la passione che dovrà accompagnare tutti i consiglieri eletti. L’entusiasmo per la categoria che rappresentiamo dovrà trasparire in qualsivoglia nostra interlocuzione verso la politica, gli stakhoder ed i cittadini. Con la prima dovremo essere incisivi e trascinanti per raggiungere gli obbiettivi prefissati che saranno non solo propri di una professione e di un posizionamento ma di un sistema intero, etico, culturale e sociale, con i secondi, che saranno anche i nostri committenti, dovremo lasciare un segno indelebile di competenza ed affidabilità, testimoni di un mondo capace di cambiare e migliorare la qualità della vita, del territorio e dell’ambiente. Tutto questo dovrà passare, su scala nazionale, attraverso dialoghi continui e di spessore, presentazione di progetti qualificati ed assidua presenza sul territorio; i consiglieri eletti dovranno pertanto avere sempre e con forza un rapporto diretto e “fisico” con gli Ordini provinciali anche per farsi promotori e conoscitori delle tante meravigliose iniziative che avvengono localmente e che sono un patrimonio di ricchezza non più disperdibile. Insomma dovremo sognare e far sognare.